Test di valutazione OLS: scopri di più in questa presentazione!

A chi sono comunicati i risultati dei test di valutazione?

Solo i partecipanti e le istituzioni/organizzazioni incaricate della selezione riceveranno i risultati dei test di valutazione. Nel caso di volontari del servizio volontario europeo (SVE), i risultati non saranno comunicati alle altre organizzazioni dello stesso progetto. Nel caso di studenti universitari, i risultati non saranno comunicati all'istituzione/organizzazione di destinazione.

Per ulteriori informazioni, puoi consultare qui le istruzioni per l'uso del test di valutazione.

Puoi anche scoprire la nostra presentazione
del test di valutazione Erasmus+ OLS qui!

section_result
section_what

Quali sono le tappe per i test di valutazione?

I partecipanti devono completare il primo test di valutazione prima della mobilità, per valutare le proprie competenze linguistiche. Per gli studenti universitari il completamento del test di valutazione prima di partire è indispensabile per la mobilità, a meno che non sussistano ragioni debitamente giustificate. I risultati non precludono la partecipazione al programma di mobilità, ma possono essere utilizzati dall'istituzione/organizzazione di provenienza per individuare coloro che più necessitano di un sostegno linguistico.

In base alle proprie competenze linguistiche, i partecipanti possono accedere a una piattaforma di apprendimento OLS per seguire un corso di lingua online prima o durante il periodo di mobilità. Le condizioni di partecipazione devono essere concordate fra l’allievo e l’istituzione/organizzazione incaricata della selezione.

Al termine del periodo di mobilità, ai partecipanti verrà richiesto di fare un secondo test per valutare i progressi compiuti.

Come funziona il test di valutazione e a chi si rivolge?

Il test di valutazione è obbligatorio per tutti i partecipanti alle attività di mobilità Erasmus+ della durata minima di 2 mesi (studio/tirocinio/volontariato SVE), con almeno una delle seguenti lingue come lingua principale di studio/lavoro/volontariato (fatta eccezione per i madrelingua).

Dal 2015 il servizio è disponibile anche per gli studenti dell'Istruzione e formazione professionale(leFP) che partecipano a un programma di mobilità di almeno un mese.

I partecipanti ad un’azione di mobilità del programma Erasmus+ sono tenuti a effettuare il test di valutazione due volte, prima dell’inizio e alla fine del periodo di mobilità, al fine di verificare i progressi nella lingua utilizzata per il soggiorno all’estero.

Il test di valutazione determina le competenze linguistiche dei partecipanti: comprensione orale, comprensione e produzione scritta, secondo il Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER).

section_how